L’armonia della casa. Depuriamola!

Il benessere e la salute passano anche attraverso alcuni significativi gesti di “pulizia” interiore e dello spazio in cui viviamo, la nostra casa.

«Nella nostra ricerca di purificazione –suggerisce la nostra Maddalena Bolognesi- quando sentiamo il bisogno di prenderci cura di noi stessi, c’è qualcosa in più che possiamo fare per sentirci bene: depurare l’ambiente che ci circonda. Cambiare aria in casa, infatti, anche in termini di energia, significa trasformarla proprio in un nido in grado di coccolarci e ricaricarci». finestralberomagico

Nelle pratiche di depurazione casalinghe, ci sono degli esercizi che ci coinvolgono anche dal punto di vista psicodinamico, mettendoci di fronte alle nostre abitudini e alla possibilità di cambiamento e mostrandoci come alcuni atteggiamenti quotidiani sono diventati automaticamente delle routine, e non effettive risposte alle nostre esigenze.

«L’essere umano è orientato alla ricerca di sicurezza -spiega Maddalena Bolognesi- e niente dà maggior sicurezza che il ripetere ogni giorno le stesse azioni, anche se qualche volta non rispondono più alla soddisfazione delle mie necessità. Ad esempio, se sono abituata a lavare i piatti appena finito di mangiare, spesso continuerò a farlo malgrado il medico mi abbia detto che l’ideale per me sarebbe passeggiare all’aria aperta subito dopo pranzo, e magari finirò col ripetere a me stessa che non ho tempo di andare a passeggiare, proprio perché devo lavare i piatti. A questo punto, questa consuetudine diventa una giustificazione contro il cambiamento».

Uno dei modi per evitare invece di restare staticamente ancorati a una realtà immutata, è quella di attuare piccoli cambiamenti attorno a sé, nella nostra casa.

«Un esercizio proposto da Raffaele Morelli dell’Istituto “Riza Psicosomatica” – descrive Maddalena Bolognesi- ci sfida a scegliere un cassetto di casa al quale non mettiamo mano da tempo e rovesciare il contenuto di quel cassetto sul pavimento, lasciando gli oggetti in disordine per due giorni: quel caos momentaneo ci aiuterà a creare un nuovo ordine nella nostra vita, e a prendere una nuova direzione. Attraverso quel piccolo gesto, saremo infatti costretti a confrontarci con il nostro passato, con ciò che abbiamo voluto nascondere o dimenticare, con ciò che fino a quel momento non avevamo voluto affrontare. Metterci concretamente in contatto con quella parte di noi ci aiuterà a capire cosa ci serve veramente per il presente, ovvero cosa è realmente importante per noi. Allo scadere delle 48 ore saremo infine in grado di gettare e buttarci alle spalle le cose che ormai non ci appartengono».

Durante questo procedimento, possiamo usare qualche goccia di olio essenziale di litsea citrata, una pianta che ci aiuta a fare chiarezza e che ci dona un senso di gioia nell’atto di apprestarci a dare una svolta alla nostra quotidianità e alla nostra esistenza.

A questo punto, inoltre, possiamo affiancare a questa tecnica qualche accorgimento di feng shui e di pulizia energetica: innanzitutto aggiungere gli olii essenziali di pompelmo, lavanda, lemon grass o arancio ai detergenti per le pulizie domestiche, poi porre delle ciotole di sale grosso ai 4 angoli di ogni stanza, per contribuire alla rimozione delle vecchie energie, oppure accendere una lampada di sale nei punti della casa che vanno ripuliti maggiormente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © 2014. Privacy Policy | Powered by TreAtiva - Udine