Peccati di cioccolato

L’origine del cioccolato ha radici antichissime, poste nel cuore dell’America Centrale dove la pianta arborea Theobroma cacao era diffusa e già sfruttata dai Maya per la produzione di bevande e cibi energetici.

Oggi la pianta del cacao ha trovato nuovi territori in cui svilupparsi. È infatti coltivata in Costa d’Avorio, Ghana, Madagascar, Indonesia, Brasile, Ecuador e Messico. Fin dai tempi antichi, i semi di cacao venivano macinati, disciolti in acqua e miscelati con peperoncino e cannella al fine di rendere il composto meno amaro e più appetibile. Ora il cacao si ottiene dalla fermentazione e dalla macinazione dei semi e il cioccolato dalla miscela composta da polvere di cacao (25%) impastata a caldo con zucchero (65%) e additivi scelti (10%) come  latte, nocciole, cannella, ecc. Cioccolato bianco, al latte, al gianduia, con nocciole intere, sono solo alcune delle varietà proposte, tutte prodotte a partire dal cacao lavorato con ingredienti diversi. Il cioccolato fondente in particolare è l’unico ad essere preso in considerazione per le sue innumerevoli virtù, anche afrodisiache.

cioccolatoalbero
Il cioccolato fondente contiene almeno il 70% di cacao ed ha un sapore piacevolmente amaro. Più è alta la percentuale di cacao e migliore  è la qualità. Contiene la più alta concentrazione di teobromina, un alcaloide, che ha proprietà vasodilatatorie, antiipertensive e antiinfiammatorie. Caratteristica che lo contraddistingue è quella di essere l’unico alimento in grado di promuovere il buonumore grazie alla presenza di sostanze euforizzanti ed endorfine che innalzano la soglia limite del dolore, ne danno euforia e favoriscono la produzione di serotonina, il neurotrasmettitore del buonumore che, agendo sul sistema nervoso, ha effetti positivi sul sonno, sull’appetito e sul buonumore.

Il consiglio è che avere qualche tavoletta di cioccolato fondente nella dispensa può essere considerato un tossacanda per l’umore e per la salute e non ci fa sentire in  colpa. A chi è chocolate addicted fare a meno di un quadrettino di cioccolato pare un’ardua impresa ma, come dice una frase celebre di Oscar Wilde “Il solo mezzo per liberarsi dalla tentazione è cederle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © 2014. Privacy Policy | Powered by TreAtiva - Udine