Frutti piccoli, ma dal grande sapore

Piccoli frutti, fragole, mirtilli, ribes e lamponi: nei pendii collinari del Friuli Venezia Giulia ci sono zone adatte alla crescita di queste piante tipiche dei margini dei boschi, e che richiedono un suolo dal pH decisamente acido.

«Nella nostra Regione siamo molto fortunati ad avere a disposizione i piccoli frutti appena raccolti -afferma la nostra Claudia Cecchetto-: essi infatti contengono una gran quantità di flavonoidi, finché sono freschi. Assicurarsi il prodotto biologico, poi, è l’ideale, in quanto l’agricoltore bio raccoglie i frutti man mano che sono maturi, quindi nel momento in cui presentano tutta la loro bontà e dolcezza, ma anche tutte le loro proprietà. Se non viene trasformato, spremuto o surgelato, il frutto conserva tutta la sua ricchezza nutritiva e le sue virtù benefiche. Si può anche approfittare di comprare delle intere cassette di piccoli di bosco adesso, per preparare a casa le marmellate o le composte, o per aggiungerli ai dolci e ai gelati, o ancora per preparare con essi salse dolci da abbinare ai dessert».berriesalbero

I piccoli frutti sono carichi di vitamine A e C, di antiossidanti -come i polifenoli– capaci di proteggere l’organismo dall’attacco dei radicali liberi, e di sali minerali utilissimi quotidianamente per la salute dell’organismo. Inoltre sono adatti anche ai diabetici in quanto, essendo poveri di zuccheri, hanno un bassissimo tasso glicemico. Ognuno dei frutti di bosco apporta poi una specifica serie di benefici che li rendono ideali da introdurre nella dieta giornaliera.

Come insegna la tradizione, la fragola è indicata per chi soffre di reumatismi, ipertensione e ritenzione idrica; il mirtillo nero favorisce il microcircolo ed è ottimo per il mantenimento della salute del cervello e degli occhi; il mirtillo rosso disinfetta le vie urinarie e previene la cistite; il lampone è diuretico, lassativo e anti-infiammatorio, il gelso contrasta la fatica e l’anemia; le more sono diuretiche e depurative; l’uvaspina è lassativa e viene impiegata contro i disturbi del fagato; infine il ribes nero è molto usato nella farmacopea europea, in quanto abbassa il rischio infezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © 2014. Privacy Policy | Powered by TreAtiva - Udine