Facciamo star bene i nostri bambini!

Tutte le mamme del mondo hanno ha cuore la salute  dei loro bambini; tra i rimedi naturali sono oggi disponibili molte soluzioni dedicate all’infanzia: «È importante notare che negli approcci non convenzionali -spiega la nostra Claudia -, si tende a dare attenzione alla persona in sé nella sua totalità piuttosto che ai singoli sintomi presi in maniera isolata. Infatti, le terapie basate sui rimedi naturali considerano l’organismo del bambino come un sistema, circondato da un ambiente, da uno stile di vita e da abitudini degli adulti che si riflettono anch’esse sul bambino. L’approccio che il naturopata o il medico “verde” ha nei confronti dei bambini, mira cioè alla prevenzione e non solo a intervenire in caso di emergenza.

bambinonaturalberomagico
E la prevenzione va fatta innanzitutto con uno stile alimentare corretto e adatto a ogni fase della crescita. A questo scopo, presso l’Albero Magico è presente la naturopata ed educatrice alimentare Maddalena Bolognesi, specializzata in svezzamento e alimentazione per bambini e ragazzi, che su appuntamento è disponibile a dare alle mamme consigli e ricette mirate ad ogni esigenza, intolleranza o predilezione/rifiuto dei cibi, e lavora con specifiche strategie per avvicinare i bimbi a tutti i sapori, aiutarli nel momento della dentizione, della regolazione dell’intestino o della convalescenza. A ciò inoltre associa gli integratori funzionali specifici che forniscono i nutrienti necessari ad una crescita ottimale.
È importante che le formulazioni dedicate ai bambini siano il più possibile prive di conservanti e sostanze di sintesi, in modo da evitare interferenze con le funzioni metaboliche, e vanno dosate espressamente per ogni età pediatrica. Questi prodotti, quando sono di buona qualità, escludono allergeni, lattosio, glutine, edulcoranti, coloranti e conservanti se non naturali. Sono facili da somministrare perché il loro gusto è gradevole e il dosaggio pratico. Quelli ideali per la stagione autunnale includono principi attivi di piante come Ribes, Abete, Betulla e Camu Camu, fermenti lattici e vitamine per prepararsi all’inverno e sostenere tutti nell’apprendimento scolastico.
Ovviamente un elemento non trascurabile che sta alla base della salute dei bambini è la serenità. Ecco perché serve costantemente dedicare loro tempo di qualità e attenzioni non opprimenti, permettendo loro il movimento all’aria aperta, il gioco, le interrelazioni sociali e lo stare in compagnia di familiari , altri bambini, animali.
Scegliere cibi biologici per i bambini è importantissimo: «È stato dimostrato da numerosi studi che pesticidi, ormoni, antibiotici e conservanti non fanno altro che alimentare allergie, problemi respiratori, cutanei e perfino disturbi dell’attenzione -avverte Claudia Cecchetto, che sottolinea: Occorre anche evitare il più possibile di arrivare a un abuso di farmaci, soprattutto antibiotici e antipiretici, che sono dei buoni alleati in caso di necessità effettiva ma che talvolta vengono somministrati troppo a cuor leggero. Sappiamo che nel corpo umano il massimo sistema di difesa contro virus e batteri è la febbre: ebbene, quando la febbre si presenta nel bambino, significa che il suo organismo si sta curando. Alla prima febbre lo si può aiutare anche con semplici spugnature d’acqua e aceto su fronte, polsi e caviglie, con una frequente idratazione a base di acqua e miele, e facendo si che il suo intestino funzioni correttamente, supportato da fermenti. Se la febbre scompare dopo qualche ora, tutto rientra nei parametri di un attacco respinto con una semplice “sfebbrata”. Se persiste, invece, si interpella il pediatra naturale o tradizionale e si procede come suggerito».
Anche in molti casi di disturbi come coliche, diarrea o intestino rallentato si può fare integrazione con i fermenti lattici ma devono essere scelti con specificità per ottenere i massimi risultati. Durante la convalescenza o dopo un’intensa attività psicofisica sono utili i ricostituenti naturali a base di concentrati di frutta e verdura fresca e cruda, e nel periodo invernale è utile dare al bambino la Vitamina C associata allo zinco, una combinazione che aiuta a prevenire le malattie da raffreddamento.
Nei casi in cui l’attività scolastica lo sottoponga a stress e quindi il livello di apprendimento diventi variabile, ci sono una serie di integratori che forniscono le vitamine adatte affinché il bambino resti concentrato, da introdurre nella sua routine, magari unitamente alla Pappa Reale, in caso di inappetenza o astenia.
«Allo stesso modo -conclude la nostra Claudia-, quando ci sono delle novità nell’assetto della famiglia come una separazione, un trasloco, la nascita di un fratellino o la morte di un cucciolo, si può ricorrere ai Fiori di Bach o ai Fiori Australiani, adatti ad accompagnare il bambino durante le fasi di cambiamento. Perciò, ricapitolando, per la salute dei bambini servono: buon cibo, buona compagnia, impegni moderati, rimedi naturali e affetto. Ma in fondo, non è ciò di cui abbiamo bisogno anche noi adulti?»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © 2014. Privacy Policy | Powered by TreAtiva - Udine