La canapa, antica tradizione italiana

La canapa, fino ai primi del Novecento molto conosciuta in Italia, dove veniva coltivata in maniera massiccia come fibra tessile, viene attualmente riscoperta come pianta versatile e multifunzionale, date le sue caratteristiche molto apprezzate.

canapaalberomagicobio

È infatti molto più resistente del cotone e ogni pianta di canapa ha un’alta resa, infatti nel nostro Paese esistevano delle filiere complete dove la canapa si coltivava, si tesseva e si confezionava, prima del boom del jeans americano, arrivato nel dopoguerra. Oltre all’impiego tessile, la canapa è ora destinata all’uso alimentare, curativo e industriale.

«Della canapa -afferma la nostra  Claudia- non si butta via niente: dai suoi scarti si ricavano materiali da combustione, dai preziosi semi si ricavano principi attivi usati per scopi terapeutici. Dal fusto inoltre si estrae la filaccia, la parte fibrosa, che viene impiegata per produrre pannolini, borse, vestiti, funi, tappeti, reti, sacchi e scarpe. In cosmesi la canapa è materia pregiata: esiste oggi in commercio un’intera gamma di prodotti per l’igiene personale a base di olio di canapa biologica: shampoo, balsamo, saponi, schiuma da barba e cosmetici, creme per il viso e per il corpo, e c’è anche la linea di prodotti per la cura degli animali. L’olio di canapa puro è ottimo perché previene la disidratazione della cute e l’insorgere delle rughe, normalizza la sensibilità della pelle e ripristina la sua necessaria funzione di barriera protettiva, in quanto ha una permeabilità eccezionale e penetra gli strati più profondi della pelle».

Nell’olio non è contenuto THC, pertanto esso non ha nessuna controindicazione. I semi della cannabis coltivata biologicamente sono anche ottimi per l’uso alimentare come valido nutriente proteico; possono essere utilizzati nella dieta sotto forma di muesli, farina, barrette, biscotti oppure, una volta spremuti, da essi si ottiene il pregiato olio di canapa che contiene Omega 3, Omega 6 e acido gammalinoleico, e Vitamine E, ed è adatto a essere assunto regolarmente come aggiunta allo yogurt o nelle insalate per mantenere in salute le membrane cellulari, ridurre il colesterolo, controllare indirettamente la pressione arteriosa.

Se tutto questo non bastasse, sempre con questo magnifica pianta si può produrre carta da stampa, carte speciali, filtri in carta e anche cartone. Con lo stesso materiale si fabbricano materiali da costruzione quali pannelli agglomerati, pannelli isolanti, blocchi di cemento e vari tipi di stucco. Lettiere per animali e humus per terriccio da coltivazione, colori ad olio, vernici, inchiostri da stampa, solventi, fluidi abrasivi, combustibili e rivestimenti. Perciò mentre l’industria sta spaziando tra le diverse potenzialità delle tante varietà di canapa, la ricerca scientifica internazionale sta dimostrando le sue alte qualità medicamentali, come testimonia l’associazione medica IACM (www.cannabis-med.org )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © 2014. Privacy Policy | Powered by TreAtiva - Udine