Bucato morbido con i prodotti giusti.

Bucato morbido, profumato che al contatto con la nostra pelle risulti avvolgente. Tutto ciò può essere considerato assolutamente legittimo, e chi non lo vorrebbe! Gli ammorbidenti però non sono la soluzione migliore per l’ambiente e tutto sommato nemmeno per le nostre narici. Ecco le strategie per ottenere lo stesso risultato senza inquinare e sicuro per la nostra pelle.

Di tutti i prodotti per la pulizia domestica gli ammorbidenti sono sicuramente i meno utili. Certo rendono più morbidi i nostri capi, ma ci riescono utilizzando tensioattivi cationici. Essendo molecole caricate negativamente, che rendendo grigi e arruffati i nostri panni. I tensioattivi cationici hanno però anche un’azione conservante e continuano a svolgere la loro azione biocida anche quando finiscono nei fiumi. Perché il profumo sia così persistente, invece, ha bisogno di fissatori, come i muschi policiclici aromatici, altamente inquinanti. La lunga durata è ottenuta anche attraverso microcapsule, che si rompono gradualmente durante l’uso, rilasciando gradualmente la loro fragranza.laundryalbero

Per fortuna esiste un’alternativa ecobio: aggiungere nella vaschetta dell’ammorbidente un misurino d’acqua con 1 cucchiaino d’aceto, o una soluzione al 20% di acido citrico (80 g di acqua, 20 g di acido citrico). Molti anni fa le era la “ricetta” segreta della nonna. Anche il bicarbonato esercita una funzione anticalcare. Aggiungerne al detersivo 1 o 2 cucchiai rasi renderà i capi più morbidi e i colori nettamente più brillanti. Ma un’elemento in particolare manca, il profumo.  L’alternativa naturale sono gli oli essenziali, ma siccome sono estremamente volatili, non conviene aggiungerli alla vaschetta dell’ammorbidente: una volta asciutto, il bucato avrà perso tutto il suo profumo. E siccome i veri oli essenziali sono anche piuttosto costosi, avrete anche sprecato i vostri soldi. Molto meglio mettere una goccia di olio essenziale su ogni capo dopo la stiratura, facendo attenzione ai materiali di cui sono fatti gli indumenti, per non rischiare di macchiare. Oppure ripiegare sui gessetti profumati da mettere sul fondo dei cassetti e degli scaffali. Impregnati per bene di olio essenziale lo rilasceranno gradualmente, svolgendo la loro funzione. Il must è la lavanda (il profumo di pulito della nonna) che ha anche un certo potere anti tarme e un effetto rasserenante sulla nostra psiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © 2014. Privacy Policy | Powered by TreAtiva - Udine